SPIEGHIAMO IL PRESTITO FINALIZZATO

Esistono varie tipologie di prestito che si adattano alla finalità ultima della concessione finanziaria. La natura del prestito infatti cambia a seconda dell’utilità per la quale vengono chiesti dei fondi. Quando si contrae un prestito per poter coprire le spese di un dato bene o un dato servizio in particolare, si può quindi perseguire il prestito finalizzato.

Il prestito finalizzato è una tipologia di finanziamento che si utilizza quando i soldi che vengono prestati, saranno utilizzati per coprire una falla economica già decisa in precedenza. Un istituto bancario che concede un prestito finalizzato, infatti, solitamente versa il finanziamento direttamente nelle cassedel terzo player, e non del soggetto richiedente.

Il prestito finalizzato è dunque una manovra finanziaria che può aiutare e quindi tornare utile a una famiglia o a un nucleo famigliare di grandi dimensioni, che necessità di ristrutturare casa o di comprare un’automobile. In questo caso, la banca paga direttamente la ditta edile o l’autoconcessionaria. I prestiti finalizzati sono a volte più convenienti proprio per delle convenzioni che l’istituto bancario può stringere con diversi enti, e quindi pagare meno un dato bene o un dato servizio in modo che anche il soggetto che in questo caso è il cliente finale, possa guadagnarci.

Il prestito finalizzare è dunque una manovra attraverso la quale ci si può fornire di un finanziamento bloccato. Bloccato perchè non si ha libera scelta su come investire la cifra economica ottenuta, ma al contrario si potrà utilizzare solo ed unicamente per lo scopo pattuito prima con l’istituto bancario, senza poter cambiare idea o strategia.

Questa tipologia di prestito è utile anche nel campo aziendale, se l’impresa in questione ha infatti le idee chiare e un business plan ben definito, il prestito finalizzato è un’opzione che può essere percorsa in tranquillità e con ottimi risultati e soddisfazioni per entrambe le parti.

Anche per ottenere il prestito finalizzato è necessario fornire i documenti per essere identificati come soggetti realmente esistenti e non iscritti alla lista dei cattivi pagatori, e bisogna poter fornire prove e documenti sulla fatto che si possieda un reddito mensile che permetta di poter rientrare nel tempo del debito contratto. Per altre informazioni cliccare questo link  http://iprestitifinalizzati.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *