Protestati e prestiti a fondo perduto

I prestiti a fondo perduto sono delle convenzioni, di solito elargite enti pubblici o statali, in favore di determinate categorie di persone. Si definiscono a fondo perduto perché non prevedono un rimborso, o quantomeno non uno totale, dei soldi ricevuti. Il denaro è vincolato, e può essere utilizzato solo per gli scopi espressi dal tipo di prestito stesso. Per poter accedere a un prestito a fondo perduto solitamente se ne deve fare domanda ufficiale, o talvolta partecipare a un bando. Protestati e cattivi pagatori non sono proprio i candidati ideali, ma è comunque possibile per loro ottenere un simile finanziamento. Nelle prossime righe vedremo come farlo, al fine di informare al meglio il lettore. Per conoscere le altre alternative sarà meglio consultare il sito internet https://guidaprestitiprotestati.it.

I requisiti indispensabili per poter accedere a un prestito a fondo perduto variano a seconda di diversi fattori – il fine del finanziamento, il range d’età di riferimento, l’ente erogatore, eccetera. Tuttavia ce ne sono alcuni comuni, tra cui:

      Residenza nel territorio italiano – in caso di cittadini stranieri bisogna possedere un permesso di soggiorno da almeno 6 mesi;

      Aver raggiunto la maggiore età. Spesso questi finanziamenti prevedono altre limitazioni in fatto di età, come per esempio quelli destinati ai giovani under 35, agli anziani, eccetera;

      Risultare inoccupati da almeno mezzo anno;

      Il richiedente, o la sua impresa, devono essere residenti in una delle regioni che aderiscono al finanziamento;

      Avere un piano marketing e di business da presentare alla banca, che ci aiuta a dimostrare come vorremo impiegare i soldi presi.

Anche in caso di protestati e cattivi pagatori le regole generali non cambiano. Questi soggetti, sebbene non godono di una buona situazione economica, possono accedere al prestito perché le agevolazioni e i costi previsti possono essere sostenuti da chiunque – ovviamente dovremo dimostrare anche questo. I protestati possono sottoscrivere un simile finanziamento se:

      Il loro ammanco non è grave, e si sono impegnati per risanare il debito vecchio;

      Hanno estinto i debiti precedenti, seppure in ritardo;

      Possiedono i requisiti minimi sopra citati;

      Dimostrano di poter risanare il debito entro i tempi previsti.