Mini prestiti per protestati

I protestati e i cattivi pagatori, sebbene si trovano in una situazione delicata finanziariamente parlando, possono avere comunque delle chance di ricevere dei soldi extra da banche e finanziarie. Chiedendo per esempio una piccola somma di denaro, anche questi individui potranno accedere a un mini finanziamento. Di seguito vedremo in cosa consistono questa sorta di prestiti, analizzandone le caratteristiche principali, per garantire al lettore una conoscenza approfondita dell’argomento. Se invece vogliamo vagliare altre alternative studiate appositamente per i protestati e i cattivi pagatori possiamo consultare il sito internet precedente.

Con un mini prestito si possono ottenere cifre molto basse, solitamente da un minimo di 500 euro fino al massimo di 5.000 euro. La restituzione avviene in un lasso di tempo compreso tra i 12 e i 48 mesi, e viene calcolato in base all’importo esatto elargito dalla banca e tenendo conto delle possibilità economiche del richiedente.

Ci sono varie tipologie di piccoli prestiti; a cambiare è soprattutto l’importo ottenuto, il modo in cui vorremo spendere il denaro preso e la presenza o meno di eventuali vincoli. Il metodo più diffuso per ottenere un mini finanziamento è quello di ricorrere a un normale prestito personale. Questo può essere finalizzato o meno, e quindi il denaro ricevuto può essere vincolato – e dovremo dichiarare in anticipo alla banca come utilizzeremo tale risorsa – oppure no. Un altro modo per avere una piccola liquidità sul conto è quello di richiedere alla banca una carta di credito revolving. Grazie a questo finanziamento possiamo ricevere dalla banca del denaro aggiuntivo direttamente sul nostro conto corrente. Tale cifra può essere impiegata per fare degli acquisti online o nei negozi fisici, in uno dei punti vendita dell’azienda scelta. Ogni banca stipula degli accordi con diversi marchi, presso i quali ci sarà possibile spendere il denaro. In questo caso non potremo ritirare contanti, né fare acquisti specifici (se non appunto in uno dei punti convenzionati). Molto più versatile di quest’ultimo prestito, il fido bancario è una valida alternativa al credito revolving. Sottoscrivendo questo patto possiamo avere una somma aggiuntiva al denaro depositato sul nostro conto, che potremo spendere a nostro piacimento.