Come togliere l’amianto dal tetto?

Hai scoperto la presenza di amianto all’interno del tetto o della copertura del tuo condominio? Vuoi sapere come eliminarlo dal tetto degli edifici industriali dove lavori? Ravaioli si occupa di bonificare il tetto e la copertura della tua casa e del tuo garage, in poco tempo e a costi accessibili, in tutto il territorio di Forlì, Cesena e zone vicine.
Se vuoi evitare i rischi per la salute dovuti all’esposizione in contesti ambientali dov’è presente l’amianto, è necessario eliminarlo.

Se hai deciso di agire per bonificare gli edifici industriali realizzati con l’amianto e vuoi sapere come togliere questo materiale da tutti i contesti ambientali in cui trascorri le tue giornate, compresi il condominio, la tua casa o il garage dove parcheggi l’auto, contatta Ravaioli, a Forlì e Cesena. I rischi per la tua salute dovuti all’esposizione all’amianto sono numerosi.

Sai cos’è l’amianto?

L’amianto è stato un materiale molto utilizzato per la realizzazione di strutture edili, grazie alle sue doti di grande resistenza e duttilità.

Il suo utilizzo si è diffuso talmente tanto, da arrivare al 75% dell’impiego nel solo settore edile nel nostro Paese. A partire dal 1992 però, l’uso dell’amianto è stato completamente vietato in Italia, per qualunque genere di realizzazione. Anche il commercio di questo materiale è, ad oggi, illegale a causa delle accertate conseguenze negative che esso produce sulla salute degli esseri umani. Da allora, la bonifica dei territori ove esso è presente si è resa necessaria, per il benessere di tutti noi.

Materiale cancerogeno e tossico

La struttura dell’amianto è costituita dalla presenza di tantissime fibre impossibili da distruggere, che se respirate, rimangono all’interno dei polmoni provocando gravissime malattie non solo all’apparato respiratorio.

L’amianto è un prodotto cancerogeno da cui è necessario stare lontani. Ancora oggi sono tante le vittime causate dagli effetti cancerogeni di questo prodotto. Esso è stato al centro di numerosi realizzazioni edili e ha costituito la base di molti elementi necessari alla costruzione di palazzi e strutture.

Dagli intonaci alle superfici, dagli isolanti termici a quelli acustici, fino alle finiture e le decorazioni di molti palazzi e alla produzione di oggetti d’uso quotidiano come i ferri da stiro, i forni e gli asciugacapelli.

Cosa fare in caso di presenza di amianto?

I rilevamenti per scoprire se è presente dell’amianto all’interno della vostra struttura abitativa vengono svolti dall’USL del tuo comune. Per poterli richiedere è necessario rivolgersi al proprio amministratore di condominio o recarsi direttamente presso le sedi adibite.

In caso sia confermata la presenza di amianto nel palazzo è necessario trasmettere l’informazione agli altri condomini, stilare una documentazione sul caso e rivolgersi a chi, come Ravaioli, può intervenire per eliminarne la presenza. Contattaci!